NOEMA Home iGALLERY › GALLERY: JONAH BRUCKER-COHEN
Opening
Bio

Jonah
Brucker-Cohen

Human Connectedness Group
Media Lab Europe
Dublin, Ireland

Human Connectedness web site

Networking and Telecommunications Group, TCD

Interactive projects

jonah@coin-operated.com

Questa sezione della iGallery richiede il plug-in Shockwave

[This section of the iGallery requires the Shockwave plug-in]

Scarica/download Shockwave

Italian text and care by Agnese Benassi

 


IPO Madness (2000-2003)

Nella prima versione di quest’opera vengono accostati una slot-machine, simbolo americano del sogno di facile e veloce ricchezza, e gli indirizzi internet. Tirando la leva di una vera slot machine, essa crea e visualizza un url di max 5 lettere e poi si connette alla rete per verificare che sia un url esistente. La seconda versione è quella on-line, realizzata in shockwave.

[The idea for IPO Madness came about during the e-commerce frenzy of the late 1990s. Everyone was getting rich from the stock market on tech stocks and it was getting ridiculous - so I built this project to make fun of all the hype surrounding the Internet.]



AudioBored & AudioBored Machine (2003)

L’accessibilità, le comunicazioni wireless, la connettività, l’ubiquità sono i temi al centro di questo progetto. AudioBored è una bacheca audio on-line, uno spazio pubblico condiviso dove chiunque può chiamare al telefono il numero indicato e lasciare un messaggio audio, di qualunque tipo e su qualunque argomento.

[AudioBored is a public online audio messaging board that allows for anyone to call in, record a message, and post it to the server. Simply dial the free 1-800 number from the website and record your note. Visitors to the board can click on the sound clips and listen to all the recordings collected.]



Crank the web (2001)

Crank the web è ciò che si potrebbe definire letteralmente un browser a manovella; scrivi un URL, premi “invio” e se vuoi veder apparire la pagina web richiesta devi fisicamente caricarla. Girando la manovella la pagina viene man mano visualizzata, e sullo schermo viene indicata anche la velocità con cui stai caricando.

[Crank the Web is a browser that allows people to physically crank their bandwidth in order to see a website. Simply enter a URL, start cranking, and text and images appear in the browser window.]



Desktop Subversibles (2002-2003)

Muovere il mouse, cliccare, copiare e incollare.... sono azioni che ogni giorno, ogni minuto ognuno di noi compie in solitario davanti ad un pc. E se ci fosse il modo di “tracciare” queste azioni, di farle uscire fuori dallo schermo, di trasformarle in qualcosa da condividere con altre persone? Il nostro desktop non sarebbe solo nostro, ma ci sembrerebbe di avere compagnia! Desktop Subversibles è un insieme di progetti che, in modi diversi, permettono tutto questo.

[As computers and the desktop metaphor reach virtual ubiquity in our daily lives, they also become objects we take for granted in daily use. The Desktop Subversibles application suite exploits this ubiquity by focusing on standard desktop activities like copy/paste, mouse movements, and clicks by adding networked and physical outputs to highlight these mundane activities' collective and collaborative potential.]



Phonetic faces (2003)

Un altro progetto che riflette sul senso della comunità nell’era dell’ubiquità della comunicazione è Phonetic Faces, un mixer di immagini per luoghi pubblici accessibile via cellulare.

[Phonetic Faces is an interactive mobile visual installation in public space that allows people to both contribute their image to a shared display and collaborate with others to create a collage of images using their mobile phones.]



PoliceState (2003)

Carnivore è un software di sorveglianza simile a quello utilizzato dall’FBI per controllare i dati che passano in internet; PoliceState - A **Carnivore** client funziona come un client di Carnivore, usando i dati provenienti da questo software per mettere in movimento 20 modellini di auto della polizia radiocomandati.

[PoliceState is a Carnivore client that attempts to reverse the surveillance role of law enforcement into a subservient one for the data being gathered. The client consists of a fleet of 20 radio controlled police vehicles that are all simultaneously controlled by data coming into the main client.]